username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mal distribuzione

Maglioni ricamati dalle nonne
curan l'assenza fredda delle mani
tra i pianti sordi dei figli.
Con una mano capovolgi il mondo
e ti accomodi per capire.
Stracci lavati nell'acqua salmastra
si portan via i girini per non farli morire
e li si posa accanto
al comodino in canne di Bambù.
Masticavo l'ultima oliva
mentre giravo il mappamondo,
gesti meccanizzati e ricchi di vizio:
non avevo voglia nemmeno d'ingerir.
Gigante con il piede calpesta
tutto il terreno fertile
pronto a rivivere
mentre le piccolezze si nascondono
nutrendosi di bacche acerbe.
Menti ingorde,
pelle chiara,
inverni attorno ai camini
o ai vecchi falò;
occhi vuoti e di potere,
poi sorridere nell'ingenuità.
Ho un gatto sopra al tetto
ed uno dentro casa.
Squilibrata si mostra
la distribuzione:
alcune foglie crescono
su alberi fortunati,
cadono molto tardi...
ma tutte alla fine,
cadono.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0