accedi   |   crea nuovo account

Guarda l'amore

Guarda l'amore,
il sogno dei sogni.
Sembra qualcosa
d'immensamente infinito.
E poi?

 

3
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 07/06/2014 06:25
    Se poi si scopre essere un calesse, allora tutto si sgonfierà come un palloncino e la tristezza non ci abbandonerà fino a quando un nuovo presunto amore si affaccerà sulla terrazza della nostra vita.
  • Anonimo il 06/06/2014 18:52
    Credo che "l'infinito" sia l'evoluzione del dolore dopo che l'amore si è confuso con la solitudine.
  • Anonimo il 06/06/2014 17:42
    Che importa del poi, se in quel momento, ti sembra qualcosa d'immensamente infinito! La vita stessa è un sogno, un soffio... Che ne sappiamo noi, cosa sarà dopo? Se una storia d'amore, finisse male o che... sarò comunque felice di averlo vissuto! E poi... si continua, la vita è piena di misteri, di sorprese!
  • Ayesha il 06/06/2014 14:08
    ahah mi fa ridere, perchè è vero. Finiamo col ricordarci quel che non è mai accaduto, quasi.. l'amore non è di questo mondo!
  • Rocco Michele LETTINI il 06/06/2014 08:52
    E POI... E POI... E POI... SOLO E SOLTANTO FREGATUREEEEEEEEEEEEEE...

3 commenti:

  • Eugenia Toschi il 07/06/2014 10:42
    E poi resta la meraviglia di quel ricordo scolpito a fuoco nel cuore.
    Un abbraccio grande.
  • bruno guidotti il 06/06/2014 10:56
    E poi... poi ci si sveglia dal sogno, ma come di tutti i bei sogni, resta solamente il rimpianto.
  • Fabio Mancini il 06/06/2014 09:39
    Nella nostra finitezza esistenziale, i nostri sentimenti non possono essere infiniti, ma ogni cosa è proporzionata alle nostre capacità e al nostro volere. Meglio accontentarci di quello che siamo, piuttosto che fare voli pindarici e cadere dalle altezze della nostra presunzione. Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0