PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vivo e vivrò, grazie ai miei Amici

Il caldo che cala; su Facebook le foto;
La pace interna, così aspettata;
Vabbe, la stanchezza, ormai arretrata;
Vabbe, i progetti, ormai già in moto.

Farò, strafarò; strafacendo, riesco;
Strafaccio da tempo e non mi arrendo;
Mi sbatto, mi stanco, mi sfascio.. Ma rendo;
Ho fatto entrare. E, bene, moh, esco.

Ho visto deliri, paure e guerre.
Non ho ascoltato diversi consigli.
Non so se domani raggiungo la gloria.

Non sono cresciuta, ormai, nelle serre.
Non so se osare a fare dei figli.
Ma ho già creato un pezzo di storia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Fabio Mancini il 09/06/2014 14:15
    Vivi e vivrai al di là dei tuoi amici, al di sopra delle cose che fai e che farai e delle sensazioni e dei pensieri che hai e quelli che ti baleneranno a tua insaputa. Perché? Perché la vita ha valore indipendentemente dalle cose che si fanno o dalle persone che si frequentano. Il tuo nome è scritto qui, ma anche nel Cielo. Ciao, Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0