username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Migranti

Dal mare venne
rubando il sole
con pugnali
su pallide esistenze
Agonia di farfalle
a dorso delle acque
gabbiani senza rotta
dalle ali brunite
e
sulle alte solitudini marine
tutto si colorò di rosso.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 16/05/2015 08:35
    Tinte forte rossi pugnali per non dimenticare il presente (non solo il passato)...
  • Carmine Impagnatiello il 25/04/2015 10:52
    Voi lo amate assai il mare e sapete descrivere la sua agonia. Bellissima!

2 commenti:

  • Anonimo il 25/04/2015 10:45
    Oggi più che mai attuale.. grazie Chiara per il tuo apprezzamento.
  • Chira il 24/04/2015 15:18
    Sono anni ormai che il nostro mare è diventato rosso... sembra che soltanto ora, per la potenza dei numeri, se ne stiano accorgendo. I tuoi versi esprimono la caparbietà (pugnali) di chi ha solo un'ultima possibilità e se la gioca, ma anche la morte che spesso si trova. Pochi versi delicati, nonostante l'argomento importante e sempre più doloroso. Bella bella, Antonina!
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0