username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tramonti

La lenta evasione
dei riflessi chiamati a se dal sole morente
tra la strettissima gola che ti e' li dinanzi
Stanco il tuo pensiero si adagia sulla coda di quell'ultimo bagliore
inseguendo l'ombra di un giorno
che lentamente si adagia tra le braccia della storia

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • francesco contardi il 09/06/2014 15:31
    ogni giorno che termina è una storia! bravo Francesco

3 commenti:

  • Anonimo il 10/06/2014 12:28
    Immagine bellissima di un tramonto, similitudine della fine di una umana giornata che si riconsegna alla storia. Bellissima la chiusa.

    Se posso permettermi, so bene che non ci si fa più caso o che può capitare se non si ha molta familiarità col PC, ma nella frase "dei riflessi chiamati a se dal sole morente" avrei messo l'accento sul se, in questo modo: dei riflessi chiamati a sé dal sole morente.
  • AlfaCentauri il 09/06/2014 15:59
    IL VERBO ESSERE VUOLE L'ACCENTO, NN L'APOSTROFO! e lì vuole l'accento!!!

    come maria pisano, ed altri cloni... li sbagli tt!!!
  • Anonimo il 09/06/2014 15:48
    Belle immagini, forse un po'tristi, in questa bella poesia... ma vi è sempre un nuovo giorno no?
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0