username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La voce del dissenso (Aiuto)!

La verticalità del potere
scende implacabile sulle masse!
Soggetti senza coscienza vagano
per le strade delle città.
Il cervello è stato prosciugato
dalla falsa informazione del regime.
Ci stanno ammazzando.
L'uomo, di per sé precario, è un'automa.
Viviamo nel terrore, nell'incertezza!
Una tirannia latente dissemina le sue spore
nelle nostre case.
Quale Europa, quale equilibrio dei conti pubblici,
quali diritti...
solo interessi per la gerontocrazia!

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 10/06/2014 15:54
    Non bisogna lasciarsi prendere dalla disperazione, perché resta sempre viva la possibilità di incrociare un politico disonesto proprio mentre stiamo uscendo da un negozio di articoli sportivi, dove abbiamo appena acquistato una mazza da baseball di ultima generazione, quelle che hanno i chiodi in cima, usate nei tornei del Medioevo...
  • Rocco Michele LETTINI il 10/06/2014 07:49
    Aiuto... hai gridato con rettitudine... DILIGENTE VERSEGGIO... SERENA GIORNATA...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 10/06/2014 19:12
    caro ellebi, viviamo in una pseudo democrazia, lìultima campagna elettorale lo ha dimostrato... RENZI DAPPERTUTTO DAL MATTINO ALLA NOTTE, GLI ALTRI HANNO AVUTO POCA VISIBILITA', BASTA VEDERE POI IL MARTELLANTE LAVAGGIO DEL CERVELLO CONTRO IL MOVIMENTO 5 STELLE, VERGOGNOSO!
  • loretta margherita citarei il 10/06/2014 19:09
    nn è poesia pura, ma ne condivido il significato, ORWEL scrisse:un popolo che elegge ladri, malfattori etc et non è vittima ma colpevole
  • Ellebi il 10/06/2014 12:32
    Non c'è mai stato un premier tanto giovane e che dire poi dei suoi ministri, quello della difesa, quello della giustizia, ma forse ti riferisci al presidente della repubblica, beh per fortuna che ha acconsentito di farlo, il "regime" come lo chiami tu è travagliato e quasi allo sbando, ma è ancora democratico, pensa se anche questa ultima barriera (o simulacro) venisse travolta cosa accadrebbe(?), dovresti chiederlo a quella "gerontocrazia" che ha vissuto e visto un vero "regime", e tuttavia i tuoi duri versi esprimono un "reale" che è di smarrimento per questa nostra democrazia da troppo tempo malata. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0