accedi   |   crea nuovo account

Fossi tu

fossi tu vento
m'attraverseresti l'animo
sfiorando il bene
che ti voglio
e l'angoscia di non averti.

Avvertiresti
sconosciuti palpiti,
gli impulsi da me repressi
e la malinconia
che m' assale
per non averti accanto.

Fossi tu sole
dissiperesti i miei
oscuri lati

riaccendendo in me
la sacra fiamma
scalderesti
intimi pensieri
e lunghi silenzi.

Fossi tu luna
mi culleresti
placando
l'inquieto sogno,

suoneresti per me
la canzone della notte
leggendo
musica mai scritta
su fogli
ma incisa nel cuore.

Nè vento,
nè sole,
nè luna
sei
e mi guardi senza capire.

 

2
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 12/06/2014 19:58
    Versi struggenti incisi nel cuore con l'inchiostro indelebile dell'amore!
  • francesco contardi il 10/06/2014 17:25
    che bella poesia Loretta! qualsiasi mio commento è inutile
  • Auro Lezzi il 10/06/2014 08:06
    Direi magnifica Lory in dolce stil novo... E giunse l'estate...
  • Anonimo il 10/06/2014 07:40
    Per forza, Lor, si vede ch'è solo nu strunzo!
    Grande Loretta in versione Angiolier Margherita Citarei
  • Rocco Michele LETTINI il 10/06/2014 07:40
    Mi ricorda l'Angiolieri stile... Malinconica sequela in cui si evince tutta la voglia di voler e saper amare con un cuore sempre aperto... LA MIA LODE LORY... SERENA GIORNATA...

7 commenti:

  • Anonimo il 15/06/2014 11:58
    bella lor ha ragione rocco... stile meraviglioso sentita ed apprezzata
  • giusy il 14/06/2014 18:20
    Molto bella e sentita, brava
  • leopoldo il 12/06/2014 23:31
    Bella Loretta, il tuo stile è inconfondibile. Capiscono e partecipano alle nostre emozioni di più gli elementi con cui è costituito l'universo che l'uomo.
  • massimo vaj il 10/06/2014 15:50
    Il soffrire per amore delle donne è, con evidenza, meno sopportabile di quello maschile. L'uomo pure soffre, ma lo fa guardandosi attorno nella speranza di centrare, per rimbalzo imprevisto della pallina chiamata sorte, l'ampolla vicina a quella mancata per un soffio, che ha dentro una pesciolina diversa, certo, ma sempre rossa di passione
  • Anonimo il 10/06/2014 15:45
    Sei maestra nel descrivere un sentimento, la natura...
    Stupenda Lor!
  • Aldo il 10/06/2014 11:41
    sembra un'invocazione ai quattro punti cardinali, perché da qualche parte ti arrivi un suono rassicurante, confortante. Ma ti pare che sole, vento., luna non abbiano qualche nota gioiosa anche per te? tranquilla e ascolta con maggiore attenzione quella nota (fosse anche l'unica!) che ogni giorno ti dà più vita che ti gratifica. ciao ciao
  • Teresa Pisano il 10/06/2014 07:41
    Ancora la natura, maestra, esprime le parole del cuore..
    Bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0