accedi   |   crea nuovo account

Sono come noi

Voi che sgozzate con indifferenza esseri inermi,
voi che vi macchiate del sangue di innocenti
e che non guardate occhi impauriti ed imploranti,

come fate voi a dormire tranquilli di notte
e a stringere mani di giorno con le vostre
che grondano di sangue versato a fiumi?

Voi che appendete ai ferri corpi ancora scalpitanti,
voi che squartate, macellate, infierite con coltelli,
come fate a pregare il vostro Dio a messa la domenica?

Non pensate alle sofferenze che arrecate?
Non pensate a quei corpi straziati e martoriati?
Non udite nelle orecchie grida strazianti di dolore?

Eppure sono come noi,
eppure provano dolore,
eppure hanno sentimenti,
lacrime, paura, terrore
stampate su quei volti.

L'uomo, il Signore della Terra,
l'uomo, l'Usurpatore della Terra,
l'uomo, il Dominatore della Terra
non è che il debole anello
di una catena fatta di lacrime e sangue.

Tu, che ti credi onnipotente,
tu che pensi di poter decidere della vita e della morte,
tu sei solo un misero, volgare, stupido assassino.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 17/05/2016 08:22
    Di solito non amo le poesie così lunghe, ma questa mi è piaciuta.
  • massimo vaj il 10/06/2014 15:31
    L'autore ha tutto il mio sostegno, dato da chi è vegetariano da quaranta anni.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/06/2014 14:33
    L'hai gridato con tutta franchezza... Nulla da eccepire... IL MIO ELOGIO

4 commenti:

  • Anonimo il 10/06/2014 23:56
    Mi permetto rispettosamente di dissentire da questa pur commossa composizione, non sono come noi, chiami assassino l'uomo che uccide gli animali (e si ciba di loro) e ti indigni di tutto ciò, ma se fossero come noi allora anche gli animali che sbranano altri animali sarebbero degli assassini, ma questo per ovii motivi non è vero, proprio perchè non sono come noi. Un saluto
  • loretta margherita citarei il 10/06/2014 18:59
    dormono perchè nn hanno una coscienza. profonda poesia
  • eurofederico il 10/06/2014 18:35
    sono dalla tua parte, mangio pochissima carne... e tutte le volte che guardo un animale in qualche modo prego per lui! sono stupido ma sono cosi'!
  • Anonimo il 10/06/2014 15:42
    Condivido in pieno, tutto il tuo pensiero e lo gido pure io!
    "come fate voi a dormire tranquilli di notte
    e a stringere mani di giorno con le vostre
    che grondano di sangue versato a fiumi?"
    "tu sei solo un misero, volgare, stupido assassino."

    Bravissimo, Vincenzo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0