username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nequizia

È ebbra, la mia vita,
della più inetta nequizia,
d'un languore che si torce
nel cuore;
d'un grigio tormento
che a sera diviene
un ineffabile sogno.

Son di piombo le ore, i giorni
per me,
tranne quel giorno:
mi par sempre l'ultimo
della mia esistenza,
il più bello,
quando il mio sguardo muore
nel tuo, come il giorno
dietro l'orizzonte del mare.

Si chiederanno,
se c'è una causa al mio dolore
e se una cura:
io risponderò ch'entrambe
son la stessa cosa.
Risponderò il tuo nome.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/06/2014 10:02
    quando il mio sguardo muore nel tuo...
    È AMORE... È ROMANTICISMO... È CALORE ETERNO...
    LODEVOLI VERSI ALESSIA.

1 commenti:

  • Ellebi il 15/06/2014 00:34
    Molto bella anche questa, bravissima. Complimenti e saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0