username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

DOREMI'

Eppure è sinfonia
Di luoghi assai lontani
Distanti anni luce
Nel tempo e nello spazio
Seguo il ritmo del mio cuore
Col pensiero, con le mani
Mi sdraio, perdo tempo
Guardo il cielo e lo ringrazio

Odo tuoni assai tribali
E legni e tamburo e pelle tesa
Vedo in aria pentagrammi verticali
Un violino con la chiave in dolce attesa
Cassa e timpano insistenti
È il tam-tam di questa storia
Il gregoriano dei conventi
È il corale della gloria

L’universo lo spartito
Mille soli come note
Un basso gira all’infinito
e MI FA il SOL sulle gote
Presto orecchio al madrigale
Di Colui che tutto avvolge
Di una musica spirale
Trascendenza che coinvolge

È una lirica ad oltranza
Ha un inizio, non ha fini
Il firmamento gioca e danza
Col baccano dei bambini
Ma l’uomo ha fretta, rumoreggia
Non ascolta quella gioia
Di un creato che saccheggia
Che zittisce e poi s’annoia

È da LA che è iniziata
In primordio l’avventura
Ed è un SI che pretendiamo
Quando c’è d’aver paura
Ed il DO che promettiamo
Pur sapendo di volere
E quel FA che ordiniamo
A chi uccidiamo di dovere

Sono note ben noiose
Che han sapore di una nenia
Prevedibile espressione
Di pochezza dell’umano
Che perdendo un po' se stesso
E in cuor suo chiedendo venia
Troverebbe ispirazione
Per un’anima soprano.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 12/11/2016 02:07
    apprezzata... complimenti.

22 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 03/01/2008 10:50
    Originale!
  • Anna G. Mormina il 03/01/2008 10:31
    A me è molto piaciuta... sarà che nel coro ero soprano?
    ... scherzo, è bella, complimenti e... buon 2008!
    :o
  • celeste il 03/12/2007 20:36
    Guato il tuo sol appena nominato. Sei grande
  • roberto limbus il 25/11/2007 13:22
    la trovo molto interessante, originale, segue un filo logico.. complimenti!
  • Ezio Grieco il 19/11/2007 12:21
    ... musicale, bella... letta in apnea; piaciutissima!!!
    mikelus
  • IGNAZIO AMICO il 23/10/2007 08:58
    Gradevole, originale, interessante la costruzione
    sulle note musicali. Bravo.
  • Chicco Tatino il 20/10/2007 09:23
    Scrivi in modo particolare, ma piacevole, quasi un musicista delle parole. bella.
  • roberto mestrone il 10/10/2007 09:38
    Simpatica altalena con le note con suggestive visioni tra loro lontane nel tempo e nei luoghi.
    Sano il moralismo che s'inserisce nella seconda parte.
    Bravo Ekips!
    Ro
  • Ivan Bui il 06/10/2007 17:57
    Forse é vero, é un po' disordinata, ma si legge molto volentieri, scorrevole e diretta.
  • Gabriella Salvatore il 02/10/2007 21:09
    bella, ariosa, musicale e fresca, mi piace
  • Dorian Gray il 25/09/2007 11:33
    Si, molto musicale...
    Originali le immagini che dipingi. Bravo.
  • EKIPS _ il 24/09/2007 13:54
    Grazie Sara! Sei sempre molto gentile. son contento che tu l'abbia trovata "musicale", un po' era questo il mio scopo (anche se comunque sto pensado di rivederla). Grazie ancora, un saluto.
  • sara rota il 24/09/2007 11:15
    Una poesia musicale in tutti i sensi. Davvero bravo e... piaciuta.
  • EKIPS _ il 22/09/2007 14:33
    Grazie tante Alessia!
    Apprezzo comunque anche le critiche. Ciao a tutti!
  • EKIPS _ il 22/09/2007 02:08
    Salve Dario! Scusa per cosa? Intanto hai speso qualche riga per la mia poesia e questo già mi lusinga!
    Se l'hai trovata un po' difficile da interpretare non ti preoccupare.. lo è anche per me. Voleva essere una piccola lode alla Musica ed alla musicalità dell'universo, ed una riflessione sull'ottusità dell'uomo. Ma sai com'è.. si parte da un'idea iniziale, e poi la penna va da sè. Il risultato lo trovo io stesso un po' "pesante", prediligo in genere poesie frizzanti e leggiadre. Comunque grazie!
    Un saluto!
  • Riccardo Brumana il 22/09/2007 02:05
    sì, non è male.
  • dario spelorzi il 21/09/2007 22:58
    non è facile commentare, si dire bella scorrevole però mi piacerebbe anche capire perchè, ci provo e chiedo il tuo conforto, una preghiera a Colui supremo un confronto del nostro essere piccoli di fronte all'Imenso. ciao e scusa dario
  • Michelangelo Cervellera il 21/09/2007 20:16
    la trovo molto profonda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0