accedi   |   crea nuovo account

Se non vuoi che si pianga

Ti ho portato le rose.
Sulla lapide bianca
il tuo desiderio
ho deposto.
Ripongo in cuore
il grande dolore,
se non vuoi che si pianga.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

19 commenti:

  • Kiara Luna il 29/05/2009 11:50
    Trattenere il dolore davanti alla lapide...
    non ci sono mai riuscita e anche per questo la diserto.
    Dolorosamente bella.
  • rainalda torresini il 15/02/2009 19:36
    A volte è difficile parlare con chi non c'è più ma tu ci sei riuscito. Grazie per questo dolce esempio di intersezione d'amore all'infinito.
  • nicoletta spina il 02/10/2008 22:44
    A volte è difficile trattenere le lacrime, ma per amore si fa.
    Le rose lasciano dolcezza, come questa tua delicata e bella poesia.
  • Maria Lupo il 02/10/2008 19:24
    Un dolore straziante e contenuto, espresso mirabilmente in pochi versi, in una sola immagine. Potrebbe essere un epitaffio perfetto per ogni perdita: per morte o per abbandono(ma la morte non è vissuta forse come un abbandono?)
  • Anonimo il 02/10/2008 14:01
    Le rose mi accompagnano da quan'ero piccina...
    Ne ho pulite migliaia e a decine ne raccolgo ogni anno per i vivi, a volte anche per chi si trasforma... come in questa tua delicata... sulla quale rifletto perché non desidero piangere.
    nel
  • sara rota il 24/09/2007 08:32
    Poesia triste... penso che a volte però il pianto sia davvero liberatorio.
  • roberto mestrone il 23/09/2007 22:59
    Dolore antico, ma il cuore non dimentica.
    Bravo Ugo!
    Ro
  • Riccardo Brumana il 22/09/2007 01:45
    sottoscrivo il commento di Dario. bella poesia Ugo.
  • laura cuppone il 21/09/2007 23:47
    onorare le spoglie di chi si è amato e ci ha amati è doveroso anche se spaventosamente doloroso..
    la commozione, il pianto sono naturali..
    ma pensare che chi non c'è possa comunque vederci soffrire, piangere, ci rende compassionevoli...
    molto sentita..
    ciao L
  • dario spelorzi il 21/09/2007 22:40
    non piangete il mio corpo, anche se in voi c'è dolore, il mio spirito vivrà in voi.
    Ciao dario
  • Michelangelo Cervellera il 21/09/2007 20:08
    anche se datata, il dolore rimane sempre nel cuore. mi piace.
  • Teodoro De Cesare il 21/09/2007 19:25
    Troppo personale, intima, facile al dolore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0