username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mio tempo

Il mio tempo è forgiato nei sorrisi
delle stagioni
che volteggia dipingendo i sogni
di un prato fiorito
nell'alba che fu.
Infinito abbraccio
dove non vedo più il confine degli affetti
perduti per sempre
nelle piccole e grandi emozioni
cullate nelle notti buie.
Il sonno del mio silenzio
ingombrante
migra morente
nei giorni lenti
travestito da un provvisorio
muro vuoto.

 

1
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 01/07/2014 14:06
    Un bellissimo modo di poetare. Complimenti vivissimi!
  • Rocco Michele LETTINI il 20/06/2014 14:57
    LA NOSTALGIA PER RITROVARSI IN UN ALBA PREGNA DI LUCE, DI SORRISI, DI PROFUMI, DI SOGNI CHE IL SOLO TEMPRO SAPRA' SE TRIONFO AVRANNO... STUPENDO POETAR EUGENIA
  • Fabio Realacci il 20/06/2014 11:16
    Non bisogna perdere d'occhio il confine degli affetti per non abbandonarsi troppo al sonno del silenzio.
    Solo il mio parere.

3 commenti:

  • Aldo il 20/06/2014 16:37
    Il muro vuoto basta a rendere l'ideale passaggio del tempo e soprattutto della disperata nostalgia degli affetti che almeno s'intravedevano dentro i l'amato confine in cui potevi riconoscerli anche materialmente. Non male, ok.
  • loretta margherita citarei il 20/06/2014 12:53
    gradevole testo piaciutissima
  • Crescenzo De Luca il 20/06/2014 11:49
    Mi rende nostalgico, mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0