username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rami secchi

Di nuovo asciutte
le tue labbra,
come i rami secchi del tuo giardino,
che aspettano di brillare d'un color d'ambra
ed essere smorzate dall'umida pioggia d'amore.

 

l'autore SalvatoreCierro ha riportato queste note sull'opera

Conseguenza di chi si è seccata della sua situazione e vuole essere di nuovo amata.


1
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea Circolo il 30/06/2015 13:17
    La tempesta, prima della quiete. Bella ed apprezzata
  • Anonimo il 24/06/2014 10:24
    Povera Lei... Non fila liscio il tuo verseggiare, se desideri che le sue labbra debbano essere " smorzate dall'umida pioggia d'amore".
    E se scrivessi " bagnate", non rifiorirebbe a nuovo amore?
    Mi chiedo quale sia la verità nei commenti che ho letto...
    Finuccia
  • LIAN99 il 22/06/2014 23:30
    Nella sua semplicità, intensa e delicata come non mai questa lirica che sa cogliere con sottile sensibilità le aspettative del desiderio d'Amore. Bella.
  • stella luce il 22/06/2014 21:14
    ... poi dai rami secchi alle volte torna un fiore ancora più bello!!!!

4 commenti:

  • AlfaCentauri il 25/06/2014 09:57
    mah...
  • SalvatoreCierro il 24/06/2014 15:51
    Finuccia la tua osservazione è stata giusta fino ad un certo punto. Il verseggiare non filava liscio non per la mia scelta di parole, ma per la punteggiatura sbagliata, mancavano due virgole che non ho messo per distrazione. Un saluto.
  • AlfaCentauri il 24/06/2014 00:04
    sì, delicata davvero... anche se i rami secchi hanno un loro perché. personalmente lascerei fare alla natura... Bravo!
  • Nicola Lo Conte il 22/06/2014 21:34
    Di grande bellezza e delicatezza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0