accedi   |   crea nuovo account

Comprensione (Aforisma celebre e haiku)

Ciò che non si comprende non lo si possiede.
(Johann Wolfgang Goethe)


Per lo mancare
de l'indulgenza, l'alma
lo creder perse.

 

0
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 30/06/2014 06:09
    se una cosa... e qui parliamo di coscienza di conoscenza e di vita... non viene assimilata... non solo dalla mente... ma da tutto l'essere... compreso il corpo... si perde..
    ---
    un abbraccio Michele..
  • loretta margherita citarei il 28/06/2014 19:50
    una simile cosa da te scritta la disse anche gesù , bravo rocco
  • Don Pompeo Mongiello il 28/06/2014 11:45
    Qui mi associo con il Vaj.
  • massimo vaj il 26/06/2014 12:51
    La comprensione non è mai un possesso, perché non è mai definitiva, a meno che essa sia assoluta e, di conseguenza, immutabile.

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 30/06/2014 07:13
    Nel lasciar libertà di pensiero, mi preme portare a conoscenza puntualizzando quanto da me sviluppato nel mio composto.
    Una comprensione che non passa attraverso il possesso comunque ottenuto, ma unicamente tramite una reale conoscenza, ti permette di farne proprio il contenuto e quindi di possederlo.
    Chi realmente ha fatto proprio e "conosce" un concetto, è capace di esprimerlo e di trasmetterlo agli altri, in virtù del fatto che lo possiede, nelle forme adeguate all'uditorio.
    Ovviamente, maggiore è la preparazione e l'interesse di chi ascolta, maggiore è la sua capacità di dialogare, d'interloquire e di porre ulteriori domande, all'interno di un prezioso circolo ermeneutico (interpretazione del senso).
    Più si comprende, più si possiede e più si è capaci di trasmetterlo agli altri.

    Ne l'haiku invece, pensando a un soffrire altrui... Se non si è portati a compatire, non si prova nessuna compassione verso il dolore, non lo si comprende perché non lo si vive.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0