PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nel mezzo

Quando arrivai nel mezzo del nulla
L'incontrai
Era già titolare di una chioma canuta
E di una ricca azienda paterna
ereditata

Seppur non suoi i meriti
Di tanto benessere si convinse
Di non essere nel mezzo del nulla
Ma partecipe come attore principale del...
Dramma

Sì signori perché questo è un dramma
Seppur del nulla

Ma lui ed i suoi spenti pensieri
Invaghivano le comparse
Sempre pronte ad accettar parti per
Esigenza di sopravvivenza

Da attore del nulla
Si invaghì anche della regia
Tramutandosi in un tutt'uno
Regista/attore

Girò come unico interprete
Questo dramma intitolato

Nel mio mezzo del nulla

Che sarebbe forse commedia comica
Se tutte le comparse
Non furono costrette a scompar"s"ire

Ed eccomi qui nel mezzo di questo nulla
Lo guardo vagare sul palcoscenico spento
Io ultimo spettatore
Lui unico attore
Lo ascolto sussurrare la sua ultima strofa

L'imprenditorialità è benessere per tutti

Si spengano le luci. Buio... clap..- clap... clap...

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • loretta margherita citarei il 29/06/2014 20:27
    bella poesia, mio caro amico, che piacere rileggerti, tvb

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0