accedi   |   crea nuovo account

Gorgo blu

Vino rosso che culla
musica dolce che porta
e solitudine di quella buona
che se vuoi c’è chi ti ascolta.
Prendo la prima nota che scende
e parto: mi tuffo nel mare lì accanto.
Corro nella prateria di posidonia
inciampo e chiedo scusa a una cernia.
La murena sinuosa mi spiega la strada
e civettuola se ne va spinneggiando.
Arriva un polpo e con le braccia
a raggera fa segno di là.
Entro nel gorgo e inizio a girare
e tutto nel blu gira con me.
Mi perdo e forse è giusto così:
papà mi saluta
e con un sorriso dice va bene.
Il gorgo rallenta il blu schiarisce.
Prendo la prima nota che sale
il tempo di appoggiare il bicchiere
e riemergo sullo stesso divano.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

27 commenti:

  • augusto villa il 22/10/2007 14:57
    Un bel viaggio!!!... Piaciuto!... e adesso indovina un po' cosa mi vado a comprare?... Ciaoo!
  • robibreak. il 05/10/2007 10:31
    l'inzio è favoloso. fa venir voglia di tuffarsi nel mare lì accanto .. però dubito papà direbbe "va bene" a vederti in quello stato!
  • Duccio Monfardini il 27/09/2007 15:04
    ah si... un brunello... mmmmh... buonissimo...
  • marco moresco il 27/09/2007 11:54
    era vino delle tue parti, duccio, o poco più giù, un rosso di montalcino che ti esalta il cuore senza svuotarti il portafoglio, come il brunello
  • Duccio Monfardini il 27/09/2007 11:50
    che vino era? i pesci non li ho mai visti da ubriaco... a parte le battute, molto carina davvero questa tua. ciao, duccio.
  • marco moresco il 27/09/2007 09:33
    lisa, non c'è nulla da perdonare, va bene il quattro di ieri, questo è terreno di emozioni e impulsi, la ragione teniamola per la lista della spesa, un grazie a tutti per i commenti
  • Michelangelo Cervellera il 26/09/2007 20:01
    bella poesia e sicuramenta buono il vino
  • Ugo Mastrogiovanni il 26/09/2007 14:40
    Accurata l’associazione del vino alla musica, il pentagramma di un poeta direi, specie quando associato a così belle riprese subaquee offre una così bella poesia.
  • marco moresco il 26/09/2007 09:54
    be' oggi mi sento un po' le ossa rotte, non so se è qualcuno che mi vuole bene che mi ha picchiato nel sonno, o soltanto una posizione sbagliata, comunque a breve arriverà anche di peggio, quindi mi devo abituare, red red wine? Neil Diamond rivisto dagli UB40? it's right?
  • marco moresco il 25/09/2007 18:51
    ma sì laura alziamo i calici e molliamo per un po' gli ormeggi della ragione, ciao marco
  • laura cuppone il 25/09/2007 18:44
    Ma ciao Marco...
    che bella bevutina che ti sei fatto...
    vino veritas... e fantasia in questo caso...
    ciao L
  • marco moresco il 25/09/2007 18:34
    certo Riccardo, sapevo che se tiravo fuori da bere, non ti saresti fatto attendere... grazie ciao
  • Riccardo Brumana il 25/09/2007 18:30
    bravo marco... piaciuta.
  • sara rota il 25/09/2007 15:27
    Mi piace il dialogo che sembri instaurare con i pesci, i polpi... mi fa sorridere. Bella poesia. Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0