PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Camminando per questo sito

Quatto quatto
piano piano
per questo sito
vo,
a l'angolo a destra
voltando
una donna
di gentile aspetto,
la sora Lode,
sorridendomi
le ali
mi fa spuntar
e avanti mi porto
poi volando,
ma appena giro
l'angolo a sinistra,
co' n'omo grezzo
m'incappo,
sor Biasimo,
che la bocca disprezzante
storcendo,
le ali saltar
mi fa
e come prima
circospetto e cauto
mi trovo,
a la fin
ad un incrocio
giungo,
un'altra donna,
sora Indifferenza,
fra gli elementi
si confonde,
che se sora Lode
non sarebbe più tornata,
finito per sempre
sarei.

 

3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/06/2014 19:37
    Una cascata di verità in eloquenti versi...
  • roberto caterina il 30/06/2014 11:59
    carina questa tua passeggiata filosofica, quasi dantesca nell'incontro delle fiere... volendo ovviamente paragonare cose grandi a piccole evenienze...

3 commenti:

  • eleonora il 30/06/2014 17:10
    la vita è tutta così. c'è chi ci apprezza, chi ci disprezza e chi neppure ci vede... ma in tutto questo forse più che sperare in chi ci loda dovremmo preoccuparci del valore che diamo a noi stessi, per non lasciarci divorare da quell'insicurezza, piccola o grande, che dimora in ognuno di noi.
  • lidia filippi il 30/06/2014 14:53
    Anche nel sito uno spaccato di umanità... Bella, ironica e intelligente poesia. Complimenti
  • silvana capelli il 30/06/2014 10:43
    Dentro in questa tua c'è tutta la realtà della vita.
    Ma come dice un grande poeta: "Non ti curar di loro cammina e passa." I miei più sinceri complimenti e una lode.
    Un caro saluto ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0