PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In quella notte d'agosto

Ti vidi all'improvviso
stesa su quella spiaggia,
dormiente col sorriso dolce,
avvolta in una veste velata
dai riflessi argentei.
Ed in quella notte d'agosto,
da fortunato mortale,
pensai d'aver trovato
una stella caduta.

Socchiusi gli occhi
e ti chiesi di esaudire
il mio impossibile desiderio,
e tu sorridendo mi baciasti...

 

1
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 08/11/2015 01:14
    molto bella... complimenti.
  • roberto caterina il 07/07/2014 08:11
    Bella e dolcemente romantica, Aura, questa stella ritrovata tra la sabbia e il mare di agosto, poco dopo o poco prima San Lorenzo...
  • Rocco Michele LETTINI il 07/07/2014 08:05
    Romanticismo, amore e l'atmosfera Auriana inconfondibile...

3 commenti:

  • Marianna il 07/07/2014 12:50
    Una dolcissima e tangibile Aura
  • anna marinelli il 07/07/2014 09:28
    i poeti sanno fare miracoli con la loro fantasia.. sembra vera questa dolcissima visione!
  • roberto caterina il 07/07/2014 08:13
    Auro, non Aura, scusami per il lapsus calami...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0