PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I mercanti di oblio

Un accordo è pur sempre possibile
con i mercanti di oblio
le perle sono lì
a salvare la bellezza
di un dio che con occhi di pietra guarda
il mare lontano

ma non è stato sempre così
ogni suono ogni nota persa
all'orecchio
ha le sue spine
di ricordi mai
andati via
del tutto

e io riconosco il vero
che è passato accanto a me
con i suoi cinque colori
con i sorrisi di un amore
maturo
alla fine
nello splendore di un corpo
speciale

e i tuoi occhi sono delle grotte marine
in cui ho ritrovato
la ricchezza di altri mondi
nel mondo.

 

0
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/07/2014 05:49
    Un poetar che si fa saggio... da interpretare... da meditare...
  • Greca Cadeddu il 09/07/2014 04:22
    Chapeau! Versi intensi, sublimi!
    Occhi come grotte marine: una esplorazione alla ricerca di tesori nascosti. Complimenti

3 commenti:

  • Anonimo il 10/07/2014 05:53
    un verseggio elegante e delicato... letta e riletta complimenti di cuore
  • loretta margherita citarei il 09/07/2014 16:41
    incantevole poesia, bel verseggiare
  • bruno guidotti il 09/07/2014 05:34
    Belle rime, ricche di sostanza, colme di forza. Il tema forse mi sfugge, perlomeno credo, ma non importa, resta sempre la potenza della parola.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0