PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolce addio

Ancora la tristezza della fine
corpicino andato senza verso
tra l'onde alte e il vento caldo
e l'acqua che ami tanto
nell'oceano profondo
non sei tornato mai
in quel vestito stretto
tra le tue spalle alte
e il viso dolce miele.
Consegnare il tuo ricordo
ora non puoi
ai doloranti pianti
del tuo addio.
Duro il segreto del Karma
naturale il suo processo
e deciso avevi
fuori dalla mente.
S'una palma siedi ora
proprio qui, sopra di noi
sorridi dolce e vai
nel silenzioso musicare
dove tutto splende e ride sempre,
come fosse un sogno, un gioco
da giocare svegli,
nella luce.
e chi può dirlo.. il tuo futuro impiego
mentre noi affannati
non capendo ancora
il dolce amaro
segreto della vita.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • bernardo il 14/07/2014 20:52
    grazie, ho scritto questa poesia in india, un ragazzo fu inghiottito dalle onde.. e ritrovato solo dopo qualche giorno... ho sempre avuto la sensazione che la sua anima fosse li ad osservare il tutto prima di volare per chissà dove
  • Caterina Russotti il 14/07/2014 13:33
    Molto bella, commovente e sentita. complimenti per le sensazioni che sai esprimere nei tuoi bellissimi versi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0