username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mare sabbioso

Dove porta il viaggio è lì
nel legno consunto delle cabine
al mare e nelle piccole ragnatele
che osservano nudità soavi
o antiche.
Quasi non c'è l'onda che s'alza
e profuma
nelle lunghe file sulla grigia
sabbia tra chiacchiere amiche

pigra
voce non spenta
che rimbalza
nei capelli bagnati
nelle menti cullate
dal nulla a volte amoroso
a volte no

E c'è bisogno di un invito
per sorridere poco lontano
dove l'austerità si perde
nel sale che dipinge la pelle
nel gioco che insegue
il canto di sirene
nulla si sa di loro
se non che appartengono
al mitico Nord.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/07/2014 15:08
    Un modo di dire la verità, seppur triste in versi sublimi!
  • Rocco Michele LETTINI il 16/07/2014 13:33
    C'È TUTTO IL NOSTRO MALSANO NEL TUO MARE SABBIOSO CHE NON CI FA BAGNARE IN ACQUE LIMPIDE, ORMAI STAGNATE... C'È BISOGNO DI UN INVITO PER RITROVARE UN SORRISO NE L'AZZURRO DEL MARE E RISENTIRE IL CANTO DELLE SIRENE CHE NULLA SI SA PIU' DI LORO... SE NON CHE?
    È UN DOVERE RIFLETTERE ROBERTO... NON BASTERA' IL SOLO PLAUSO E IL SOLO ELOGIO AD ENCOMIARTI

1 commenti:

  • karen tognini il 16/07/2014 13:07
    Dire bella e' sminuirla!... dire Sublime ancora non rende l'idea...
    Ti dico solo Roberto che è tra le Tue liriche che di più mi hanno colpita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0