PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Elogio dell'oblio

Passa sopra la testa l'oblio
dono del cielo
che apre la
mente
alla
parola finalmente libera
dall'accidia che grava
la memoria nei
tempi ultimi
incerti.

E la lingua quando nasce
non è una promessa
ma un respiro
di cose vive
mirabili
e
belle forme
prima che il mondo
con duro stile
le sommerga
le disprezzi.

 

6
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Maurizio Cortese il 17/07/2014 23:09
    La lingua come respiro delle cose è un'immagine bellissima, avvincente.
  • Don Pompeo Mongiello il 17/07/2014 16:59
    Un filosofare stupendo che appaga l'anima stanca.
  • Rocco Michele LETTINI il 17/07/2014 07:34
    Filosofia... Professionalità... Acume... in un verseggio che induce a meditare. IL MIO ELOGIO E IL MIO PLAUSO

3 commenti:

  • Eugenia Toschi il 17/07/2014 15:00
    Leggendo sono scesa nell'oblio della riflessione.
    Bella
  • karen tognini il 17/07/2014 10:14
    Grande Roby... un piacere leggerti... belle forme
    prima che il mondo
    con duro stile
    le sommerga
    le disprezzi.
  • Vincenzo Capitanucci il 17/07/2014 07:15
    oblio inteso come silenzio.. come gomma agli affanni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0