accedi   |   crea nuovo account

Lupo

Ho sognato di esser lupo.
Non era mai accaduto.
Un sogno realistico. Vedevo il mondo attorno a me da un metro d'altezza, proprio come avrebbe fatto un animale di quella taglia.
Luce radente e grigia di scuri nuvoloni.
Mutevoli ombre su di me, lupo, che correvo nel fitto sottobosco.
Solo frammenti del sogno, ora, ma appena sveglio, la mente ancora invasa da quelle strane sensazioni, fermai questi pochi versi sul notes.


Lupo

Uscendo dalla strada/
cercando tra l'erba/
fu tentato di avere paura./
La fuga in cui era caduto/
si faceva fitta /
di foglie e rami scuri/
ma il timore pian piano svaniva./

La lunga corsa/
e la pioggia/
a grandi gocce fredde sul muso,/
sul corpo sudato,/
lo trascinavano sempre più in là/
sempre più in mezzo al buio/
senza timori ne' ansie,/
lupo veloce e sicuro,/
a sfrecciare tra sassi bagnati e felci,/
a volare tra le colline./

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 07/03/2016 08:19
    splendida... complimenti.

4 commenti:

  • anna marinelli il 19/07/2014 12:24
    Mi ricordi qualcuno.. la storia del Lupo non mi è nuova...
  • denise il 19/07/2014 07:18
    la libertà... bravissimo..
  • bruno guidotti il 19/07/2014 05:43
    Bella fantasia, o meglio:... sogno. Ma sei sicuro di essersi trattato veramente di questo? Sai non vorrei che...
  • Ellebi il 19/07/2014 00:18
    Ottima composizione. La fantasia di mutare in lupi gli umani e una vecchia idea di Hollywood, che ne ha fatto una serie di film al cui vertice sta quello con Jack Nicholson davvero molto bello. In effetti i lupi hanno un fascino particolare. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0