accedi   |   crea nuovo account

La mia musa

Quela musa mea
l'operato meo vede,
m'ama eppure tace,
mentre lo cor suo
ticchettando impulsi
invia,
io con devozione
li colgo,
qui e là
come svariati fiori
sparpagliati,
infine na ghirlanda
facendone,
su l'alma la tegno
come pegno d'amore.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 20/07/2014 07:57
    Molto bella Don... impulsi invia... io con devozione li colgo come se fossero fiori.. a me cari... e li traduco in parole..
  • Rocco Michele LETTINI il 19/07/2014 14:42
    Una musa che ti onora Don...

2 commenti:

  • eleonora il 20/07/2014 09:12
    l'ispirazione.. un amante silenziosa.. bellissima poesia, mi è piaciuta molto!
  • salvo ragonesi il 19/07/2014 18:26
    Fiori come versi in pegno d'amore.. salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0