PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia musa

Quela musa mea
l'operato meo vede,
m'ama eppure tace,
mentre lo cor suo
ticchettando impulsi
invia,
io con devozione
li colgo,
qui e là
come svariati fiori
sparpagliati,
infine na ghirlanda
facendone,
su l'alma la tegno
come pegno d'amore.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 20/07/2014 07:57
    Molto bella Don... impulsi invia... io con devozione li colgo come se fossero fiori.. a me cari... e li traduco in parole..
  • Rocco Michele LETTINI il 19/07/2014 14:42
    Una musa che ti onora Don...

2 commenti:

  • eleonora il 20/07/2014 09:12
    l'ispirazione.. un amante silenziosa.. bellissima poesia, mi è piaciuta molto!
  • salvo ragonesi il 19/07/2014 18:26
    Fiori come versi in pegno d'amore.. salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0