accedi   |   crea nuovo account

Profezia

Così
nell'ora più cupa e mesta della notte -quell'ora che attraversa le danze degli spettri-
io rimango
sul sentiero che di noi
ha perso ogni memoria
lungo viali di carta
che il vento
ha soffiato via

Il sorriso d'un'anima in declino
persa nella follia del sospetto
affiora dal mio cuore

Questa notte buia
che non da spazio al giorno
giungerà al suo termine

E saremo lì
nell'ora più luminosa -quell'ora che accompagna in cielo gli angeli-
a ricordare
di una cupa sofferenza
ormai figlia
della passata notte

 

3
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/07/2014 10:42
    Un bel modo di poetare davvero. Bravissima!
  • roberto caterina il 20/07/2014 08:17
    una profezia da condividere per ritrovare la memoria lungo i viali di carta con le loro antiche preghiere...
  • Rocco Michele LETTINI il 19/07/2014 18:33
    Una profezia d'amore mirabilmente declamata. La mia lode Denise.

  • silvia leuzzi il 19/07/2014 17:41
    Bella Deni anche la grafica conferisce a questi versi più che una musicalità, un vento che ti afferra e le emozioni sbattono sul volto del lettore. Scusa se ancora non te ne sei accorta, io scrivo delle scempiaggini ma mi piace condividere le emozioni che provo nel leggere e ti invito a fare altrettanto. Ciao

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 20/07/2014 14:03
    dopo la pioggia, sempre il sole, bellissima
  • Vincenzo Capitanucci il 20/07/2014 07:44
    e saremo lì... nel cielo degli angeli.. dove notte è passata...
  • salvo ragonesi il 19/07/2014 18:47
    Non sono molto bravo nel commentare ma mi è piaciuta questa tua. ciao salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0