accedi   |   crea nuovo account

Biblioteca

Potrei pensare
fino a crepare le tempie,
migliaia di parole
che franano su di me.
Biblioteca di emozioni
scaffali di noi,
piccoli libri
che parlano d'amore.
Ho perso il catalogo,
l'ordine alfabetico
di vecchi sentimenti
che si perdono impolverati.
E continuo a cercare,
lasciando l'angolo buio,
rifugio d'anima stanca,
trincea del mio cuore.
La poesia
non concede citazioni,
ma non importa:
domani arrivera' lo stesso.

 

1
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 29/07/2014 18:34
    Siamo un po' una biblioteca dinoi stessi in continuo divenire, dovremmo ricordarci di creare nel nostro cervello degli scaffali da cui estrarre i pensieri più belli, come fossero libri, nel momento in cui ne avvertiamo il desiderio. Complimenti.
  • frivolous b. il 29/07/2014 13:41
    davvero notevole... molto originale, e poi da buon topo di biblioteca... mi hai regalato tante e belle emozioni grazie!
  • Rocco Michele LETTINI il 29/07/2014 09:51
    UNA BIBLIOTECA INGIALLITA DAL TRAPASSO DEI GIORNI... NOSTALGICAMENTE FANTASTICA... SERENA GIORNATA...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 29/07/2014 11:41
    molto originale piaciutissima
  • Ellebi il 29/07/2014 10:45
    Una vecchia biblioteca può essere affascinante, ma se non è usabile serve a poco. Poesia apprezzata, un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0