accedi   |   crea nuovo account

Voglio

Voglio guardarti.
Quando ti guardo,
tutto il mondo
smette di esistere.
Quando ti guardo,
anche il cielo
spegne le sue luci,
così che io possa
vederti risplendere.
Voglio parlarti.
E la natura tace
quando sente il suono
delle nostre voci,
così che io
possa restare
sola con te.
Voglio toccarti.
Ma non posso toccare,
l'aria che respiro,
non posso sfiorare,
il mio soffio vitale.
Voglio baciarti.
Ma le tue labbra,
ancora troppo lontane,
sembrano inavvicinabili.
Voglio urlare.
Ma queste mie urla,
soffocate dentro di me,
sono per te,
un grido di silenzio.

 

0
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 17/12/2014 10:59
    Versi che urlano dolore e delusione
    di un amore non corrisposto.
  • Don Pompeo Mongiello il 05/08/2014 10:17
    Un laudo sincero per questa tua straordinaria.
    P. S. La mia poesia: Leonora è stata a te dedicata, e non so se l'hai almeno letta.

2 commenti:

  • Anonimo il 05/08/2014 13:52
    Belle queste grida di volontà che per ognuna trovano qualcosa che le soffoca... una poesia intimista, triste, colloquiale... una specie di lamento, una preghiera, un'invocazione... non ricordo chi, forse schopenauer, ha detto che il più alto culmine dll'amore è quello non corrisposto perché rimane ideale... hola
  • loretta margherita citarei il 30/07/2014 19:36
    piena di sentimento, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0