accedi   |   crea nuovo account

Se stasera sono qui

Annuso l'aria salmastra
trasportata dal vento
su onde argentate
schiaffeggiate da una luna
fredda
algida
metallica

Onde leggere schiumose
rincorrono i piedi
che arretrano svelti
ma cercano il piacere
della serica sabbia

Se stasera sono qui
è perchè mi voglio bene
e come d'incanto
mi son ritrovata
nel nulla immenso
del tiepido mare

E l'infinito entra in me
abbracciandomi stretta
nel buio argentato
ove un ritmo pacato
di onde sommesse
sciacqua i ricordi

E mi porta lontano
su vergini vele
su lidi migliori
verso albe ruggenti
dai mille colori.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 03/08/2014 18:42
    Piccoli echi riconducibili al grande Luigi Tenco in questo componimento gradevole, a partire dal titolo che rievoca uno dei più bei brani del cantautore piemontese. Mi resta la curiosità, inappagabile purtroppo, di vedere che effetto avrebbe avuto questo suo testo sulla musica tenchiana di quel brano. Comunque complimenti.

1 commenti:

  • giuseppe gianpaolo casarini il 03/08/2014 15:55
    Bella e intensa intima riflessione che nasce da dolci e coinvolgenti immagini.. vedi quell'incipit.. vedi gli ultimi cinque versi..
    decisamente un bel poetare..
    ggc

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0