accedi   |   crea nuovo account

Ricordando John Fitzgerald Kennedy

Stelle sono gli scoiattoli dell'urano
che festanti illuminano il sogno americano
strisce sono i ruscelli di desideri bambini
cui noi "potenti" garantir dobbiamo
il compiersi di dorati destini.
No, Dallas, quello sparo mai riuscì
a svergognare la dignità del mio respiro
l'anelito basaltico a un paese normale
che orfano fosse per sempre
dei graffi della discriminazione razziale.
Sì, madre Rose,
scorza di leonessa disegnata da anni e dolori,
d'essere uomo per gli uomini
fosti tu voce di lucente, urlante vocazione;
eccoti, Jacqueline,
viso di donna in conchiglia di tenera bambina,
intarsio d'amore ch'ebbe a dipingermi
l'essenza dell'autentico, immarcescibile amore,
non ricordo per te, ma presenza resto.
E tu, yankee di cui mai conoscerò il nome
che figlio e fratello mi fosti e sarai
il vangelo della patria racchiudi nel cuore
chè mai gli Stati Uniti
si dovranno in schiavità piegare:
come ben tu ammonisti Abramo
chè bianchi e neri volano con le stesse ali
chè nel far crescere il lievito
di una nazione di autentica pace
Dio ci desidera tutti uguali.
Nella fiamma perenne
che del mio sepolcro è vergine
incontaminabile custode
un'eco soltanto s'ode;
"Jfk fui, mondo per amare il mondo,
il mio ricordo custodisci,
in ogni tua parola o gesto più profondo".

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 04/08/2014 07:09
    Robert Kennedy... e non Ted.. scusa Cristiano.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/08/2014 21:16
    preferii Ted di gran lunga.., ma la notizia della sua morte fu devastante.. troppi interessi in gioco... i Kennedy davano fasti-dio.. bellissima Cristiano..
  • Anonimo il 03/08/2014 20:05
    Con la vecchiaia sono diventato tardo di comprendonio... ma questa poesia è filoamericana o critica con questo paese?... dopo che mi avrai risposto la leggerò meglio perché non è così facile. Certo che Jonh Kennedy lo abbiamo amato tutti, ma la famiglia non era un grandissimo esempio di virtù... poi c'è pure di mezzo la religione, ed io nel settore son deboluccio... holahola.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0