PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

5. La montagna fatata - La terra oscura

Tre terre avea Rumi, tre regni:
del sole, della luna e la terra oscura.
ed un solo prence da tutti amato.
Acre invidia si impadronì del principe Nero
che ricorse a sortilegio contro il fratello.
Con subdolo inganno il matrimonio promise
alla Maga Romilda che poi uccise.
In cambio la pozione maledetta volle
atta a mutar in ispido lupo
chiunque un sol sorso bevuto avesse,
e ciò durasse per anni mille,
trascorsi i quali, se al sortilegio non posta fine fosse,
tal condizion per sempre permanesse.
Fu così che il regno d'ombra gli altri superò
con l'odio, con la forza e con viltà.
Bandito ogni colore
permesso solo il nero fu.
La luce del sole non allietò mai più
e nebbia fitta scese sui tre regni.
Terrore ed ombra tremar fecero tutti
elfi, fate, gnomi e folletti.
Uomini e donne, vecchi e bambini
divennero servi del Nero padrone.
Appressandosi la fine degli anni mille
il perfido principe il suo fido chiamò:
il cavaliere dalla nera armatura.
"Voglio ed esigo il cuor di mio fratello.
E non fallire, con vita tua risponderai."
Il cavaliere nero si inchinò
e, salito in groppa al suo destriero,
al galoppo, all'istante, se ne andò.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 29/07/2016 16:56
    apperezzata... complimenti

2 commenti:

  • Fabio Magris il 08/08/2014 18:32
    Imparo molte cose da voi. Rumi poeta persiano... son andato a leggermi su internet... No, la mia è una storia con nomi inventati, e di genere celtico. Ti ringrazio per l'attenzione che hai dato e questa favola forse buttata giù senza molto controllo.
  • loretta margherita citarei il 05/08/2014 06:47
    rumi il poeta persiano? molto gradevole

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0