PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Incubi

Notte infernale sonno agitato
anime spettrali demoniache
agitavan la mente e l'animo
tremava scosso pure il corpo
che poi cedeva a un riposo falso
affannoso da sussulti mosso
tu da me tolta rapita o fuggita
forse lacerante il tormentante
dubbio tu lontan danzante
in dissoluti orgiastici piaceri
venne poi il mattin tu lì vicino
a me dormiente a dissipare
i dubbi a rassenerar i sensi
nel violento scosso risvegliarmi

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/08/2014 09:40
    Passabile ad un ritmo musicale sognante. Bravo!
  • Rocco Michele LETTINI il 07/08/2014 09:17
    INCUBI DIAGNOSTICATI CON SAGACIA E SCRUPOLOSA PROFESSIONALITA'... UN VERSEGGIO COMUNE A TANTI...
    SERENA GIORNATA ROBERTO

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0