accedi   |   crea nuovo account

Parole e Poesie

Stendere
tra due parole un filo di luna

tendere
un agguato a forma di giglio
che le sorprenda
e
le sospenda nel tempo

spruzzandole con acqua di stelle

per
poi
asciugarle con manti di smarrimento

e
lasciarle
scorrere nella notte

come un fiume di luce che Ti attraversa

denudate
e
unite

liberamente

in un brivido d'amore

 

3
2 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/08/2014 06:58
    Il librarsi d'un sentimento come l'amore su inconsistenti, ma solidi appoggi, il brivido dei sensi, tutto ci riporta a ricordare una sofferenza non estrinsecata. Ottima come sempre!!!
  • cristiano comelli il 08/08/2014 20:14
    "Stendere tra due parole un filo di luna". Vincenzo, queste intuizioni meriterebbero cittadinanza in un'antologia della letteratura italiana. Se facessero studiare anche queste tue poesie, sarebbe un bel balsamo per l'anima e la cultura degli studenti. Ciao.
  • francesco contardi il 08/08/2014 16:53
    fine ed elegante come sempre! ciao Vincenzo
  • Anonimo il 08/08/2014 13:35
    magico questo stendi parole... ecco come nascono le tue poesie...

    spruzzandole con acqua di stelle
    per
    poi
    asciugarle con manti di smarrimento
    immagini bellissime... ciaociao.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/08/2014 13:06
    Spruzzate di fascino che solo tu sai spandere... E l'atmosfera profuma di poesia Vincè...
  • Maurizio Cortese il 08/08/2014 09:47
    L'eterno rincorrersi del significato e del significante nelle poesie, percorso da "un brivido d'amore". Bella.

2 commenti:

  • eurofederico il 08/08/2014 10:01
    wow che delicatezza!
  • Chira il 08/08/2014 08:19
    Sono gli ingredienti che trovo solo e soltanto nelle tue poesie... è una ricetta impossibile da copiare perché tu sai che non è fatta solo di parole. Immenso Vincenzo!
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0