PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canzoncina di etihad

Siore e siori s'appressino
si vogliano accomodare
la canzoncina di Etihad
io sto per intonare.
Ah la la la la
Uno dei nostri patrimoni più rinomati
finisce nelle mani degli Emirahah ah ti
sovrana più non è la compagnia di bandiera
dalla mattina alla sehhhhhhhhra.
E quindi signori, comunque vada,
ci saranno famiglie messe per la straaaaaaahda;
"ci dispiace tanto" dicono i dirigenti,
tutti con i volti belli sorrideeeeeeeenti
ma ce ne fosse uno che negli anni ha pagato
per averci ridotto in questo staaaaaaato.
E vaglielo a dire a chi dello stipendio è privato
che le regole le fa soltanto il mercaaaaaaaato.
Si vendano il Colosseo e il duomo di MIlano
magari allo sceicco oppure al Sultaaaano,
e poi pure San Pietro il giorno di Natale
così ci metteranno un bel centro commerciaaaaaale.
Chi ha fondato Alitalia nella tomba si rivolta
per questa cessione avventata della tooooorta.
E se voi licenziati gli sguardi avete cupi
pensate a che sorriso ci ha il ministro Luuuuuupi.
In vendita ci sarà forse anche Venezia
chi se la piglierà, la Francia o la Sveeeeezia.
Etihad Etihad l'Alitalia hai pigliad
e così in due ore faremo Bari-Baghdaaaaaaaad.
Finale:
dice la voce impersonale della saggeeeeeeeezzza
"che degrado, che amareeeeezzza"
ciò che è orgoglio d'Italia si difeeeeende
e non si offeeeeeende.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 11/08/2014 21:43
    Grande amarezza, per una terra sacra e amata, gestita da persone senza capacità e senza onore... potremmo essere il museo del mondo, fieri e orgogliosi di essere Italiani
  • Don Pompeo Mongiello il 11/08/2014 10:15
    Ironica e reale. Bravissimo!

2 commenti:

  • cristiano comelli il 09/08/2014 21:13
    Buonasera a tutti. Ovviamente ho dovuto usare l'arma dell'ironia per cercare di arginare il sangue che si sprigiona da un cuore prostrato dall'idea di vedere un paese che non si ama e svende i suoi gioielli. Un paese che spaccia poi questo per grande operazione pur se si sa che vi saranno oltre duemila esuberi. Duemila famiglie che non sanno come sarà il loro futuro. Duemila realtà che dovrebbero rappresentare una risorsa per il paese perchè lavorano e producono e sono invece ridotte all'inazione. Ma a chi la racconta Hogan, capo di Etihad, che sarà veramente difficile sul piano umano gestire gli esuberi? Ma chi vuole prendere in giro? Etihad ci compra e poi ci prende pure per i fondelli? Eh no, questo è troppo. Egregio presidente del consiglio Matteo Renzi, visto che ha già toppato sul discorso del Senato promettendo di eliminarlo e invece gli ha semplicemente cambiato pelle, almeno sulla questione esuberi ci metta un po' il nasino e veda di riuscire, almeno in parte, a evitarli. Almeno ci sarà uno Stato che si interessa, se poi non porterà a casa il risultato avrà fatto tutto il possibile, ma almeno il possibile lo faccia. O il regalo di Natale ai figli dei familiari di quegli "esuberanti" lo farà lei? Già lo ha "fatto" Etihad ai genitori di quei figli. Pensi che quei figli siano anche i suoi, visto che è presidente DI TUTTA L'ITALIA. Grazie.
  • eleonora il 09/08/2014 11:37
    Eh si! Se la stanno vendendo tutta la nostra Italia.. alla faccio di tutti quelli che fanno sacrifici per vederla rifiorire...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0