accedi   |   crea nuovo account

Pioggia

pioggia,
i suoi occhi.
pioggia,
le sue mani.
pioggia,
i suoi occhi e le sue mani su di me,
in me.
pioggia,
i nostri pensieri si sfiorano bagnati
di pioggia
e niente può essere più perfetto.

il sole si affaccia all'orizzonte,
lui comincia a svanire,
ma io so
che dopo ogni tempesta,
si accende un bellissimo arcobaleno
negli occhi di chi
non ha mai smesso di sperare.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/09/2014 17:08
    Un plauso per questa tua bellissima!
  • cristiano comelli il 11/08/2014 18:22
    Ci sono due momenti alti in questa sua poesia, ovvero due spazi distinti ma di uguale elevatezza, e per questo la ringrazio molto davvero: il primo è la pioggia metafora di un'altra persona che ci vivifica e ci porta a tirare fuori il meglio di noi stessi, il secondo è questo sole che torna e ci dice che, di questa pioggia da cui siamo stati inondati, dobbiamo saper trarre il meglio nel nostro stesso comportamento. Perchè l'arcobaleno è una speranza che va sempre alimentata, un po' con il contributo di chi amiamo, un po' con la capacità di farlo fruttificare in noi. Cordialità.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0