PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A stanlio e ollio

Dono o missione è il baloccarsi,
in un ridere bonariamente cesellato,
di volti uguali eppur sempre differenti,
che come navi di demiurgica ingenuità
solcar ci fecero tempi ed eventi.
Ollio, la mia furbizia che su di te prevale,
dolcezza ha incomprimibile
d'un giorno di Natale,
perchè con te sempre creata e vissuta.
Eccoti, compagno dorato d'arte e vita,
con me salir sulla pelle eburnea d'una pellicola,
con quest'ilarità seminata nel cuore;
qual benedizione, qual spiritosa religione,
quel tuo goffo tentativo fu
di menar sempre ragione,
che indotto ti ha a darmi mille cappellate,
e a suscitarmi diluviali pianti?
Chè Cric e Croc in simbiosi
ci volle la carezza invisibile della natura,
comici insieme daghe fiere,
di saper vincere con le battute la paura,
quante scene fummo, amico Oliver,
quante multiformi espressioni,
che patrimonio si sedimentarono,
sull'anima di più generazioni?
Ehi, Stan, più perfetto mai ti avrei pensato,
di come Dio accanto a me ti ha posto,
dopo averti creato,
oooooohhh delizioso, irrinunciabile stupìdo,
e dai, da quella nuvola spostati,
chè io mi ci devo sdraiare,
ma te ne prego, non dileguarti mai,
chè in questo lago d'eternità carezzevole,
i nostri due fiumi,
seguitino a essere dolcissimo, comune mare.
Ciao fratello Stanlio,
ciao fratello Ollio.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/08/2014 07:53
    Apprezzata pubblicazione sul famoso duo comico composto da Stan Laurel (Stanlio) e Oliver Hardy (Ollio)che assieme hanno regalato istanti spassosi, divertenti e fortemente ironici, mediante l'abilità e l'originalità d'ogni loro interpretazione cinematografica. L'autore è riuscito ad elogiarli con perfetta poeticità grazie alla sincera ammirazione e simpatia provate per l'indimenticabile coppia. Lettura gradita!

2 commenti:

  • cristiano comelli il 12/08/2014 20:00
    Stanlio e Ollio sono collocabili in quello che definirei regno dell'incomprimibile. Qualunque cosa tu ne dica non riproduce che inminima parte il talento che furono e donarono al vasto pubblico che ebbe e ha la fortuna di seguirli. Per questo mi sono accostato a quest'argomento in punta di piedi, perchè avere a che fare con i miti, per una penna povera come la mia, fa sempre tremare le vene dei polsi. So che loro furono assai più di quanto ho scritto ma, come ho detto, la vera arte, i veri artisti sono incomprimibili in ogni forma verbale. Cordialità.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/08/2014 19:39
    due Amici della mia infanzia.. li segui anche in versione francese.. ma il dopppiaggio di Alberto Sordi è stato unico e irrepetibile.. l'aver saputo che morirono in miseria mi addolorò molto..

    ...
    che patrimonio si sedimentarono,
    sull'anima di più generazioni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0