accedi   |   crea nuovo account

Nun fa nienti

M'ignorate?
E i so ca!
Ve ne iti?
e i resto ca!
Pecché pecché,
roje nun fannu tre!
Sentu chianu chianu
la carezza de l'onna
la mia argentea chioma
sfiorar cu ammoru,
l'urlo e u maru
azzittarsi
in chesta scura notte,
che puro a luna
a l'appello
nun risponne,
ma i so ca,
cu lu maru
e te,
ammoru miu luntanu.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2014 12:27
    Urka Don... che bella... era sfuggita, a me e forse anche agli altri... io ero immerso in un fiume di libagioni eccelse, di-vine... vedrai che anche gli altri vedranno... ciaociao

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0