PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gocce di rugiada

Il nostro amore come
una notte stellata.
Lui
dolce e soave,
come brezza del mattino,
come gocce di rugiada,
come un temporale estivo.
Lui
il nostro amore germogliato
improvviso, violento,
come seme che cresce
nel nostro cuore.
Tu mi rendi unica.
Tu violenza di un amore perduto.
Tu solitudine di una notte.
Mi appari nelle notti insonni,
le nostre mani sui nostri corpi.
Il nostro amore, profumo di rose rosse,
rose rosse bagnate di lacrime di rugiada.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2014 15:54
    Molto bella questa lirica..., versi che lasciano il segno, come deve essere rimasto nel cuore della poetessa questo amore tenero, eterno che al lettore pare anche perduto... se così fosse oserei dire che tuttavia queste belle e tenere parole possono davvero renderlo eterno, anche se perduto nella realtà del quotidiano... ma vivere di un sogno è una bella utopia, auspicabile... un faro che orienta il cammino avanti e dietro noi... così l'ho letta io, pur nell'errore della mia parziale interpretazione... holahola.

2 commenti:

  • Donato Caione il 17/08/2014 22:10
    Originale e sensuale lirica d'amore. Mi piace la chiusa:
    Mi appari nelle notti insonni,
    le nostre mani sui nostri corpi.
    Il nostro amore, profumo di rose rosse,
    rose rosse bagnate di lacrime di rugiada.
  • fortunato campanile il 17/08/2014 15:20
    Cosa poter dire di fronte a questo Amore... Solo tu sei capace di questo. Soltanto tu sei capace di descriverlo così, l'Amore. Andrea... Quel germoglio, quell'Amore è vivo! Vivo dentro te!... Nulla. Nulla è mai perduto, Andrea! Nutrilo di te e di ciò che solo tu sei capace di dare, come soltanto tu sei capace di dare!... Come solo tu sai fare. Nutrilo d'Amore, questo tuo Amore, non di dolore!... Nutrilo di notte stellata, di brezza fresca del mattino, di rugiada che si poggia lieve, di temporali estivi... Ma nutrilo! Nutrilo di te!!... Nutrilo, Andrea, di rose rosse bagnate di gocce di rugiada! Ma nutrilo di te!! Annaffia quel seme! Annaffialo di te! del profumo di te. Fallo Vivere! Vivere, Andrea!!!... Ed Ama!... Ama più che puoi!... Ama con tutta te stessa!... Libera! Fiera! Impavida! Orgogliosa di essere te. Di essere Andrea!!... Orgogliosa!!!... Perché solo l'Amore può!!!... Bellissima lirica... Come al solito!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0