PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ultima alba

Tra le tempeste del dolore,
nel rapido scorrer dei giorni,
pur impavido nocchiero,
imbarcai acqua,
ne lo periglioso navigar
della vita mia.

Ma ancor lunga
e solitaria è la via,
e raffiche di pioggia
oscuran il fluir del tempo.

Si succedon sempiterni gli anni
a dispetto dell'Amor.
E nell'etterno rifluir del tempo,
sempre più lontano
esilian quest'uomo
dal suo Creator.

Ne le morte stagion
caduche foglie di dolor
stormiscon tra le fronde.

Più volte invano
ho desiato il lenir
d'ogni mia sofferenza.

Anche le cime dei salici
chinan gentili la loro testa
al passaggio della tormenta del dolor.
Ma ormai più
gli occhi miran quella luna,
che sempiterna,
alta, risplende.

E ormai solo, addolorato, cammino,
valicando le asperità dell'animo
tra le nevose cime dell'indifferenza
e gli immensi ghiacciai del cuore.

Nere nubi attraversan erranti 'l cielo.
E soffia 'l vento tra mille tempeste,
oscuro presago d'ancor più terribil venture.

Pur l'antico cipresso geme, inerme,
col capo a terra piegato,
seppur alla bisogna abituato.

Ormai tarda la sera della vita,
quando sta per spirar ogni speranza,

12

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/08/2014 06:21
    "Ormai tarda la sera della vita,
    quando sta per spirar ogni speranza..."

    UN SAPIENTE DISTICO PER CONDIDERARE UN CORSO DI VITA CHE AL SUO TRAMONTO VEDE SPIRAR ANCHE LA SUA ULTIMA SPERANZA... FELICE PORTERA' SOLAMENTE L'ALTRA ALBA: L'ETERNA, CHE ALTRO DOLORE NON SERBERA'... IL MIO ELOGIO E LA MIA FELICE SETTIMANA

3 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 19/08/2014 12:49
    Grazie anche a Te, Loretta margherita. Ti Benedico
  • Pietro Saltarelli il 19/08/2014 12:48
    Grazie Rocco Michele. È una gioia risentirti. Grazie del bellissimo commento. Ti Benedico.
  • loretta margherita citarei il 18/08/2014 06:05
    ricorda liriche del tardo ottocento, piaciuta