PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sconforto

muoiono
sotto il pesante gioco
delle disillusioni
come foglie gialle
in autunno, i miei sogni.

Li vedo ondeggiare lievi, sfumare
fino a perdersi
come un grido
nella valle di un'eco vuoto
di speranza.

Ed alla sera tramontano
le immote, ignare stelle
di sempre
sopra il mio cuore stanco
solitario che più non ha vigore...
e mai sorge
per me un'alba chiara.

 

5
5 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Regina Ghiglietti il 19/08/2014 19:44
    Lento, disperato di una speranza che muore un giorno ancora e si accumula l'oscura presenza della paura che mai ci sarà più speranza in sogni che non si consolidano, che non avanzano, bloccati da una notte che non finisce...
  • ignazio de michele il 19/08/2014 18:28
    la chiusa: -un'alba chiara-... più che un anelito è un assioma, per tutti. Questa Autrice ha -disteso- in modo magistrale, usando un lessico semplice ma fortemente emozionale, ciò che il titolo vuole -trasmettere- e ci riesce molto bene. ergo: complimenti Scignùa!
  • oissela il 19/08/2014 10:17
    Struggente in alcuni passaggi, mirabile sintesi della condizione umana che accomuna molti di noi, con il passar del tempo.
    Echi leopardiani ed echi della poesia d'Oltralpe.
    Oissela
  • Anonimo il 19/08/2014 07:30
    Scusa... era una recensione... e poi hoo dimenticato la preferenza perché è proprio bella questa poesia... hola
  • Rocco Michele LETTINI il 19/08/2014 07:28
    SCONFORTO... LO FACCIO ANCHE MIO IL TUO MIRABILE VERSEGGIO... VISTO CHE SIAMO SULLA STESSA BARCA... LA MIA LODE LORY

5 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 19/08/2014 12:52
    "muoiono sotto il pesante gioco delle disillusioni come foglie gialle in autunno, i miei sogni"... bellissima poesia, carica di pathos. Anche se il finale è triste. Ma so che per te lo è solo in questa poesia, giacchè la tua vita è piena di fede cristiana...
    ti benedico
  • Chira il 19/08/2014 08:37
    Chi non ne ha avuti di questi momenti?! Ma passano perché nel nostro animo alberga sempre Amore che allontana la solitudine. Versi delicati nella loro essenziale verità.
    Chiara
  • Vincenzo Capitanucci il 19/08/2014 08:23
    bella... bella... bella... L'or... sconforto... nel non vedere sorgere un'alba chiara... a riempir di suoni... questo eco vuoto..
  • giuseppe gianpaolo casarini il 19/08/2014 08:07
    Bella e profonda riflessione poetica creata con delicate immagini e con accorata e intima conclusione.

    ggc
  • Anonimo il 19/08/2014 07:29
    Una poesia molto triste, realista... la morte di un sogno, o forse l'agonia... ma un sogno può anche rinnovarsi, rigenerarsi... una poesia di evidenti toni di profonda tristezza e proprio poer questo bella, a mio avviso. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0