username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un'immortale esistenza

A momenti impercettibile è il frastuono
delle onde sonore che collettive come ogni ebbrezza
si sollevano col chinato capo
per poi scomparire rapide e luminose
tanto da ricordar i fulmini.
Vi è un'ambivalenza d'emozioni tra
la voglia di brillare e quella di morire,
una contraddizione spirituale persuasa
dal fremere d'ogni molecola vitale.
Il canto vibrante abbraccia vacillante l'immenso
e col fluito legame materno esso ci dona
il suo calore.
Esserini luminosi dall'andamento indeciso,
alcuni non portano il manto per natura
e si servono di filo e ingegno,
altri lo portano addosso come corazza,
come carezza, contro il gelo che penetra
e ammazza.
Anche la lontana Terra senza sguardo
provò a difender la sua coperta vitale
di alberelli, genti e fringuelli.
Un'emozione dettagliata per noi che
mediocremente percepiamo, ma con istinto effettuiamo
una pressoché eterna ed emotiva incisione.
Sgranare e mettere a fuoco ogni respiro
avvertendo con cinismo il comune biologico coraggio
che permette al tutto di conoscer
l'Istante Futuro;

magico ingrediente
d'un immortale esistenza.

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Caterina Russotti il 21/08/2014 23:32
    Siamo un granello di sabbia che trova il suo perché nella sua esistenza. Davvero molto bella e stilata con versi delicati. Mi ha molto colpito questo tuo verso.
    Il canto vibrante abbraccia vacillante l'immenso
    e col fluito legame materno esso ci dona
    il suo calore.
    Bravissima
  • roberto caterina il 21/08/2014 15:01
    Il tempo futuro come viatico di un'immortale esistenza, bella e in cerca di emozioni dettagliate...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0