PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tripoli

Corrono corrono,
in un panico
senza controllo,
da lo mare
inghiottiti,
dispersi
dichiarati sunt,
chi la Libertà
sognava
in veste di donna
taccagna.

 

0
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/08/2014 17:19
    La liberta' e' il pane che a tanti manca... Doveroso richiamo...
  • silvia leuzzi il 24/08/2014 16:26
    Con il tuo personale verseggio ti sei cimentato in un tema spinoso che colpisce tutti noi, impotenti osservatori di tragedie. Ciao Silvia
  • Anonimo il 24/08/2014 14:26
    Da aggiungere alle altre due... sempre dello stesso tenore. In questa non ho capito l'ultimo verso, quella parola tacchianna... che vuol dire? holahola.

3 commenti:

  • Anonimo il 24/08/2014 15:28
    ah, voleva dire taccagna... giusto, adesso sì che torna... ma potevi lasciare la sua parola originaria... grazie Don... un saluto.
  • Don Pompeo Mongiello il 24/08/2014 15:01
    La libertà tanto sognata, si fa avida, quindi taccagna!
  • Don Pompeo Mongiello il 24/08/2014 11:15
    Bisogna sensibilizzare l'opinione pubblica, ma non solo italiana, che miracoli non può certo fare, pur essendo il primo impatto, ma il mondo tutto, poiché nemmeno l'Europa basta a frenare queste ondate!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0