username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il viaggio

All'improvviso
tra il formicolar di persone
perdere memoria.

Restare sola
a guardare
tutti i treni persi
nella mia vita.
Sentir svanire
pianto del passato
presente dubbioso
e futuro che non c'è.
Infine salire
sul treno che
mi porterà lontana
fino...
ad un'altra stazione
per ricominciare
ogni volta il viaggio
con una valigia vuota
da riempire di libertà.

 

3
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 25/08/2014 16:35
    Molto bella Chira, la vita un continuo vagare alla ricerca di una improbabile stazione o porto sicuro dove attraccare!!!! Un po troppo pessimistica riguardo il futuro!!!! Un salutone
  • Anonimo il 25/08/2014 10:38
    veramente bella... immagini e metafore molto significative... hai reso molto bene con questa poesia i percorsi, o viaggi, che la vita a volte ci fa affrontare... la chiusa esalta ancor più tutto l'impianto poetico... ciaociao
  • Antonio Garganese il 25/08/2014 10:06
    Giusto riflettere sul tempo che passa, indubbio che il passato batta comunque nell'immaginario presente e futuro ma vale la pena proseguire e salire ancora sul treno che arriva, si potrebbe star meglio. L'ineluttabile? Che aspetti! Meglio vivere pienamente! Ciao.
  • Rocco Michele LETTINI il 25/08/2014 09:59
    Un viaggio perduro... intrapreso da tanti pel angoscioso vivere... Profondo verseggiare... FELICISSIMA SETTIMANA CHIRA

6 commenti:

  • augusto villa il 21/09/2014 00:08
    Molto suggestiva... questa valigia... Piaciuta!
  • Vincenzo Capitanucci il 26/08/2014 07:47
    Bellissima anche questa Chiara.. ogni giorno... per chi ha una valigia vuota...è una stazione... da riempire con treni di libertà..
  • Anonimo il 25/08/2014 18:13
    Chira il tuo essere un treno è davvero stupendo, ciuff ciuff ciuff
    mi porti, passi e ti riprendo. Attenta però che la valigia che hai abbandonato non è vuota: ho trovato dentro pensieri, parole, favole, amori, illusioni, amici, parenti, spazzolino, dentifricio, e un diario di appunti bellissimo.
  • oissela il 25/08/2014 12:53
    Il futuro c'è e sa anche riservare piacevoli sorprese.
    Poesia impegnativa e meritevole di condivisione.
    Oissela
  • Ellebi il 25/08/2014 12:24
    Mi associo senz'altro ai commenti che mi hanno preceduto, complimenti e saluti.
  • eurofederico il 25/08/2014 10:07
    bellissima! quanti viaggi, quante coincidenze perdute... eppure non bisogna mai fermarsi!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0