PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ordinanza: l'amore è vietato!

I due giovani si guardano
come se non esistesse tempo,
come se un saggio di montagna,
fosse lì per indicar loro la via meno tortuosa.

I due giovani danzatori
hanno un giorno per loro,
delle ore tentatrici,
tenere ore di luce.

Ma la Paura si scaglia contro il loro destino.
Si sa: si fa presto a rinunciare,
quando si è carichi di Timore;
tutto appare inconcludente.

Via da quei monti,
via da quella leggera brezza marina.
Giurate di non ritrovarvi, un giorno,
o il dolore vi assalirà.

Pregano, i giovani amanti danzatori,
affinché i loro cuori non si rapiscano vicendevolmente.
Pregano perché la loro libertà continui inesorabile;
MORIRE D'AMORE: che scandalo, di questi tempi.

"Dormi su di me,
sfiorami i capelli,
accarezzami le guance,
non tediarti mai nel pronunciare il mio nome.

Abbi cura dei tuoi sogni,
ma rendili anche miei."
"Siete forse matti? O forse burloni?
Non si può amare, lo sapete, non ci si può lasciare andare!"

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • eurofederico il 26/08/2014 18:03
    molto bella e significativa!
  • Chira il 26/08/2014 13:55
    Spero che quest'ordinanza non si realizzi mai... nessun timore e nessuna paura. Ci si lasci invece andare e anche tristezze e dolori verranno superati. Senza amore non si vive.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0