accedi   |   crea nuovo account

Trascorre

Trascorre come un universo,
la si può vedere ora,
attraverso il rorido vetro,
con la luna in tasca
e il sole nello stomaco.
Iridescenti nebulose
coprono gli occhi
con intima gentilezza
mentre rivoluziona con ellissi
sulla via del ritorno.
Due parsec o forse tre
le cadono dai capelli,
neri come buchi.
Fluttuano le fantascienze
ma faccio sì che le arrivino
col prossimo Apollo.
Le costellazioni chiudono
gli occhi:
Non siete più così belle,
non è vero vecchie signore?

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • augusta il 30/08/2014 08:57
    nulla d'aggiungere... e la chiusa bellissima... 1 beso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0