PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Difficile scelta

O tu bon pastore,
che a lo cantar de lo gallo,
luntan già si senza dolore,
pur se ier nocte senza ballo:
a la tua bella amore,
senza niun indugio dallo,
e a le tu pecore
dagli pure il tallo.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 29/08/2014 14:52
    Sempre creatvo e sapiente poeta.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0