PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il velo d'oro

Guardali
e non dire niente

non amano mirarsi negli specchi

i Poeti

anche quando sorridono
hanno un velo di melanconia negli occhi

è
un antico velo di lacrime

un velo da sposa mai tolto dal viso

Argonauti di attimi eterni consumati solo a brevi tratti con il loro amante infinito

 

4
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ezio Grieco il 30/08/2014 12:40
    OK Cap! Mi... rispecchio in quello che, mirabilmente hai postato.
    Un abbraccio.
    cl
  • Anonimo il 30/08/2014 12:06
    Esatto... malinconia, non semplice tristezza... vale a dirte un vago senso di pacata tristezza, una tristezza in rosa, una tristezza romantica che ha in sé sempre un sentimento di nostalgia del tempo andato o di belle situazioni d'amore vissute o sognate... un cuscino di pseudolacrime vaporose sul quale riposare e scrivere i propri versi... bravo Vincenzo, gran bella definizione del poeta... argonauta di attimi eterni... ciaociao
  • Don Pompeo Mongiello il 30/08/2014 11:21
    Forse triste, eppur armoniosa e musicale da renderla bella al punto giusto!
  • roberto caterina il 30/08/2014 06:16
    Un po' lacrimosa, ma profondamente vera, molto piaciuta.
  • Rocco Michele LETTINI il 30/08/2014 05:46
    I poeti? Piangono nell'apparenza di un sorridere. Immenso il distico di chiusa. Felice weekend Vincenzo.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0