PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stefano

Stefano cammina
nella piazza del paese
Le mani strette ai fianchi
Gli occhi lampadine accese
La borsa del pallone
E nel petto una canzone

Stefano è cresciuto
col sorriso di chi ha fretta
Ha scommesso con la vita
Ed è lui che non l'aspetta
Le parole sono rondini
Che volano nel cielo

Sono i sogni che svaniscono con le luci del mattino
Ti riportano la vita la realtà e il suo destino

Stefano si impegna
A risolvere i problemi
Ogni giorno ce n'è uno
La sua barca è senza remi
Tra le onde in mare aperto
Il futuro è sempre incerto

Stefano nasconde
La tristezza nelle tasche
Allontana la sua rabbia
Ha una storia nella nebbia
Il sorriso non gli manca
La battuta è sempre pronta

Sono i sogni che si svegliano con le luci del mattino
Quando pensi che la vita abbia scelto il suo destino

Bella la vita che ti sceglie per trascorrere i suoi giri
nel deserto del creato ti ritrovi senza fiato
quanta luce... lei ti acceca tra le note e la follia
l'esistenza che ti aspetta tra un capriccio e una poesia

quando pensi che la vita abbia scelto il tuo destino
è il momento di raccogliere tutti i sogni dal cestino
li puoi spingere in un pozzo e buttare via la chiave
o affrontare la realtà con il cuore tra le dita

Stefano negli occhi
Ha un amore ballerina
Lei è leggera come l'ombra
Lui si alza presto alla mattina
hanno vite parallele
due farfalle sulla brina

Sono i sogni che si svegliano con le luci del mattino
Quando pensi che la vita abbia scelto il suo destino

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -