accedi   |   crea nuovo account

Il carcere del cuore

Non sono colpevole...
abbandona questo sentimento,
la gelosia che leggo nei tuoi
occhi mi mortifica, ossessiva
espressione del tuo egoismo.
No... non sei guarito, non dirmi
più nulla hai annientato l'ego
e inibito ogni mio senso.
Non so più darmi al tuo amore,
tu l'hai reso sporco con i tuoi dubbi
con le tue visioni sbagliate.
Calmati, non posso che piangere
ai tuoi assalti violenti.
Urla, minaccia ma questa porta
non si aprirà, il mio sogno è finito.
Non ti appartengo più!!

(Mirella Narducci)

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Bruna il 12/09/2014 17:12
    alla fine di un amore tutto dentro di noi si inaridisce, diventa duro, pesante; solo il tempo, con infinita pazienza, riesce a poco a poco a farci superare questo vuoto profondo che alberga in noi

1 commenti:

  • Anonimo il 12/09/2014 13:41
    Il dramma di una fine. Il cuore arido e pieno di rancori. Complimenti hai colto nel segno nel descriverli, lasciando spaziare la ment

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0