username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La gola s'adombra, nel tempo

Il vuoto sconfina sul tracciato
d'un corpo fisso:

è l'ennesima marea
e tutto par salire a galla
senza alcun piede battente
che pesta sull'asfalto
triste e nero
e vuoto, e
senza alcun profumo.

Come gli zoccoli che infuriati
calpestano ancora,
i giorni vuoti e i tacchi
veloci sulla strada,
sulle piastrelle
blu cobalto del
pavimento.

Non era dall'altra parte
il cielo?

Marea che tutto infrange,
l'odio non si schiera,
tanto meno l'amore,
la giustizia.
La rossa ciotola non conosce
passione ed il controllo mai
gli era stato cosi sconosciuto.

Diceva d'aggrappar il proprio filo
l'ombra che in viso aveva una lancetta,
braccio teso ed
ennesima vendetta.

Caos, Uno,
tensione-
Caos, due,
Rotazione,
caos tre,
Flessione.

La gola cede dove non ode
suono,
vi è un verdetto finale e nessun vincitore,
un'ombra quasi viva
ed un cervello annacquato.

Altalena il filo spezzato,
solo, senz'alcuna

12

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 13/09/2014 22:04
    La gola s'adombra
    nel tempo,
    ed io non posso
    sputarla
    via -
    Una lunga poesia, fatta di versi di poche sillabe, stilettate o piccole e taglienti pennellate su questo tempo nostro. Immagini che si rincorrono, corriamo impazziti lungo uno stretto percorso in mezzo a burroni paurosi. La percezione di questo pericolo non calma la nostra sete, avidi scarafaggi che si nutrono di loro stessi. forse non è una recensione, forse non ha senso tutto questo ma questi tuoi versi, la musica che ho nelle orecchie dai toni forti... forse è un discorso che da te passa a me e va oltre... intricato abbraccio di poesia. Ciao Giulia sono Silvia Leuzzi che a me quasi tutto mi esce anonimo ( forse scrivo troppo e questi spazi sono fatti per due parole di rito )

1 commenti:

  • Giulia il 14/09/2014 14:10
    È proprio questo infondo il bello della poesia. Ti ringrazio per la recensione e l'attenzione!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0