PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non morire Amore

Cos'è un mondo
dove si può ancora morire di fame
e sono milioni e milioni e milioni

quando il seno opulento di Madre Terra
avrebbe potuto nutrire tutti senza nessun problema

ma troppi hanno voluto i due seni solo per loro

ed anche Madre Terra morirà infine di dolore per tutti i figli perduti scheletriti di cielo

non morire Amore

che io abbia che io conosca che io sia

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

A volte o forse sempre.. getto giù idee nel modo che mi vengono in testa.. questa dimostra che non sono poeta... su questo non c'era dubbio... e non tengo neanche ad esserlo..


4
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 18/09/2014 22:38
    Caro Vince, tu faresti poesia anche giocando a carte!!!
    Nobile è il tema trattato... nella speranza che gli esseri umano comprendano che sono scintille della stessa luce...
  • Rocco Michele LETTINI il 18/09/2014 08:39
    Una preghiera in chiusa che chiede "ancora e sempre" tutto l'amore che "l'essere inumano"... non riesce a corrispondere...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0